Catania-Monopoli: i precedenti

Catania-Monopoli: i precedenti

Un particolare curioso salta subito all’occhio per quanto riguarda la storia di questo confronto apulo-siculo: il Monopoli, pur avendo realizzato un’unica marcatura nei 9 confronti diretti, in ben 4 visite ha lasciato imbattuto lo stadio catanese.

Il 24 aprile 1988 i biancoverdi scendono per la primissima volta a Catania: è una sfida drammatica per i padroni di casa, 29a giornata, ad appena 5 gare dalla conclusione. I rossazzurri da mesi stazionano in zona retrocessione mentre i pugliesi si trovano ad appena due lunghezze dalla zona B, 9 punti sopra gli etnei.

La partita è tutta un assalto rossazzurro: al 12° testa di Polenta, gran parata di De Toffol. Al 14° Borghi è anticipato alla disperata dal difensore Castrini. Al 54° brivido tra i pali siciliani: la punizione dello specialista Martini è neutralizzata da un volo felino di Dario Marigo.
Passano i minuti e il Cibali vede il baratro spalancarsi sotto il prato spelacchiato. 71°: Marini crossa in area monopolitana, il difensore Petrangeli devìa corto sui piedi di Pietro Puzone che scarica rabbiosamente in fondo al sacco: Catania 1 Monopoli 0, incantesimo rotto e vittoria fondamentale per gli uomini di Bruno Pace.

Per certi versi, la situazione si rovescia la stagione successiva: il 14 maggio 1989 si celebra il 31° turno. Il pomeriggio è soleggiatissimo e le due squadre paiono paghe sin da subito dello 0-0 che come da copione è il risultato finale. Gli spalti sono semideserti. Il quotidiano La Sicilia il giorno dopo pubblica un articolo ironico in cui si allude ad un fantomatico “signor S.” che ha preferito la scampagnata allo stadio perché già convinto dello scontato pareggio…
Nella realtà dei fatti, lo 0-0 sta bene sia al Catania di Melo Russo sia al Monopoli di Aldo Sensibile. I rossazzurri stanno chiudendo con una comoda permanenza la stagione. Il Monopoli, grazie ad una rimonta che ha dell’incredibile, si è rimesso in corsa per una salvezza storica, ottenuta battendo poi 4-1 il Campobasso allo spareggio.
A guidare a suon di gol quel Monopoli ’88/89 c’è un certo Gustavo Cesar Ghezzi, talentuosissimo argentino che guardacaso proprio il Catania ingaggerà per la stagione successiva.

Lo 0-0 è il risultato più frequente in questi anni: anche il 30 dicembre 1989, 15a giornata, termina col risultato a occhiali. Sulla panchina biancoverde fa la sua comparsa Beppe Papadopulo, col quale si instaura da subito una fortissima idiosincrasia.
È l’ultima partita degli anni ’80 disputata dal Catania: il club etneo lamenta un rigore per fallo in area dell’ex Mandressi (pallone preso impunemente col pugno) e una traversa di Scienza. Anche se gli ospiti nel finale sfiorano il colpaccio nel silenzio dei 7349 paganti.

17 settembre 1990: 1a giornata di campionato. Un forte temporale ha interessato Catania da ore. La gara è a rischio? No: il nuovo prato del Cibali regge alla grande. Ma c’è una novità sgradevole: è aperta la sola Tribuna A, dove gli ultrà la fanno da padroni portando colore e tifo. La Tribuna B è chiusa da anni. La Sud out un anno per lavori. La Nord ormai prossima all’inaugurazione.
Sul campo è un dominio rossazzurro ispirato dal neo acquisto di lusso Fabio Perinelli. Papadopulo, già tristemente famoso per il gioco micragnoso e difensivistico, trattiene il fiato fino al triplice fischio di Pierluigi Collina. Ancora 0-0, biancoverdi in 10 dal 64° per il rosso a Ghedin. Poi all’88° va negli spogliatoi anche Papadopulo: mentre si allontana con lentezza tra una selva di improperi proferiti dai supporters di casa, una bottiglietta lo coglie al piede facendolo zoppicare e cadere a terra suscitando rabbia e ilarità. Gustavo Ghezzi è in tribuna: tornato tristemente a Monopoli per una questione di “buste”, non ha giocato per squalifica.

Una rete del compianto Vincenzino Del Vecchio risolve l’unica sfida in campo neutro (al Selvaggio di Ragusa) datata 26 aprile 1992, 29a giornata. I pugliesi hanno un piede e mezzo in C2 e i rossazzurri di Caramanno (“esiliati” dopo le intemperanze di Catania-Casarano) conquistano una delle ultime vittorie stagionali.

Vincenzo Del Vecchio
Vincenzo Del Vecchio, autore del gol-vittoria a Ragusa

 

Dopo ben 24 anni il Monopoli torna a giocare in terra catanese uscendone imbattuto: il 17 gennaio 2016, 1a di ritorno, vede protagonista l’allora guardiapali pugliese Matteo Pisseri che difende lo 0-0 finale neutralizzando un rigore a Calil.

Catania-Monopoli 2015/16 - Pisseri para il rigore a Calil
17 gennaio 2016. Pisseri para il rigore a Calil (CalcioCatania.com)

 

Finalmente, dopo 6 tentativi a vuoto, il club del gabbiano aliseo riesce a segnare una marcatura martedì 6 dicembre 2016: vince 4-1 il Catania di Rigoli che agguanta la terza vittoria di fila su un campo inzuppato dalla copiosa pioggia. Sblocca Russotto. Poi nella ripresa Barisic e Mazzarani prima del golletto monopolitano del promettente gioiellino scuola Roma Mattia Montini. Chiude Paolucci su rigore a 10′ dal termine.

Gol Barisic Catania-Monopoli
6 dicembre 2016, il raddoppio di Barisic sotto il diluvio (CalcioCatania.com)

 

Il resto è storia recente: ancora un turno infrasettimanale disputato martedì 3 ottobre ’17 frutta al nuovo Catania di Lucarelli una vittoria per 1-0 firmato da Curiale al 6° minuto. Siamo appena alla 7a giornata ma i rossazzurri viaggiano come TGV con la 5a vittoria di fila e Pisseri imbattuto da 501 minuti.

Catania-Monopoli Aya
3 ottobre 2017. Un contrasto di Aya nel pantano del “Massimino”. Curiosità: il Monopoli gioca con pantaloncini verdi il primo tempo e bianchi il secondo (CalcioCatania.com)

 

Infine, il 30 dicembre ’18 Sottil e soci rimandano a casa i biancoverdi di Peppe Scienza con un bel 2-0 maturato nella ripresa grazie alla punizione di Lodi (15°) e al raddoppio di Angiulli. Si celebra la prima di ritorno e il Catania è in ascesa: si attesta secondo in classifica a -9 dalla Juve Stabia, ma con una gara da recuperare. Matteo Pisseri, “guanto solitario”, è imbattuto da 514 minuti.

Tifosi ospiti - Catania-Monopoli
30 dicembre 2019. I tifosi pugliesi nel settore ospiti espongono striscioni in sostegno del popolo etneo, colpito dal terremoto di Santo Stefano. In alto, un momento di gioco con capitan Biagianti (CalcioCatania.com)

 

TUTTI I PRECEDENTI:
1987-88 – Catania-Monopoli 1-0 (Serie C1)
1988-89 – Catania-Monopoli 0-0 (Serie C1)
1989-90 – Catania-Monopoli 0-0 (Serie C1)
1990-91 – Catania-Monopoli 0-0 (Serie C1)
1991-92 – Catania-Monopoli 1-0 (Serie C1, a Ragusa)
2015-16 – Catania-Monopoli 0-0 (Lega Pro)
2016-17 – Catania-Monopoli 4-1 (Lega Pro)
2017-18 – Catania-Monopoli 1-0 (Serie C)
2018-19 – Catania-Monopoli 2-0 (Serie C)

Vittorie Catania: 5 | Pareggi: 4 | Vittorie Monopoli: 0
Gol Catania: 9 | Gol Monopoli: 1